ph: Paolo Feliciello

Tutto nasce da una nostra proposta di portare il confine fra il VII e l’VIII Municipio sul fiume Almone, mentre attualmente in Caffarella è all’altezza di una fogna (quindi invisibile). Il VII Municipio ha accolto questa proposta del 2019 con una Risoluzione votata all’unanimità (confronta link https://www.caffarella.it/caffa/wp-content/uploads/2019/08/Risol.-n.-15-del-2019.pdf )

La proposta è stata poi inviata al Consiglio Comunale ed esaminata dalla Commissione Statuto e innovazione tecnologica presieduta da Angelo Sturni. Il presidente Sturni ha quindi convocato lo scorso anno i Municipi interessati (compreso l’VIII) e poi si è arrivati alla votazione in Commissione che ha approvato all’unanimità la proposta di spostamento dei confini sul fiume Almone. Il giorno in cui si doveva votare in Consiglio Comunale la Delibera l’VIII Municipio (attraverso una consigliera comunale) ha chiesto e ottenuto un rinvio, poi ha proposto che l’VIII Municipio si prendesse tutto il Parco dell’Appia Antica ed infine il 4 febbraio scorso ha approvato questa Risoluzione ( Risoluzione VIII Verbale-7-del-4-febbraio-2021) che prevede il passaggio di tutto il Parco dell’Appia Antica sotto il controllo dell’ VIII Municipio, cioè a dire la Caffarella, il Mandrione, le Tombe Latine, Tor Fiscale e gli Acquedotti nonchè porzioni del Parco ricadenti in altri due Municipi. Questa è una proposta strampalata, giuridicamente e amministrativamente improponibile e oltretutto inviata ben oltre il tempo, massimo scaduto improrogabilmente il 28 settembre 2020 (link).

L’accoglimento di questa proposta significherebbe che l’VIII Municipio entrerebbe profondamente nel territorio del VII, quindi gli abitanti del Mandrione, di Tor Fiscale e altri dovrebbero effettuare i certificati anagrafici, quelli per i lavori, edili, per i servizi sociali, ecc. alla Montagnola.

Esistono già organismi di gestione unitari rappresentati dall’Ente Parco dell’Appia Antica, dal Parco Archeologico dell’Appia Antica e dal Comune di Roma.

Suggeriamo al Presidente dell’VIII Municipio Amedeo Ciaccheri di non limitarsi al Parco Regionale dell’Appia Antica, ma di estendere i confini dell’VIII a tutto il tratto dell’Appia Antica, fino a Brindisi.

Le elezioni comunali e municipali si avvicinano!

 

Total Page Visits: 1301 - Today Page Visits: 1