Il fiume Almone è stato oggetto di uno screening completo, con cadenza bimestrale, per inquinamento organico e inquinanti prioritari. Come concordato, alle predette attività analitiche si è aggiunto il monitoraggio di alcuni elementi di qualità biologica (Macroinvertebrati bentonici per applicare l’indice STAR ICMi e Diatomee bentoniche per l’applicazione dell’indice ICMi). I campionamenti effettuati sono stati cadenzati con la frequenza riportata nel D.M. 260/2010. Il punto di campionamento è rimasto invariato (coordinate: 41°51’46.86″N 12°31’12.41″E) e i campionamenti biologici sono stati effettuati nel medesimo punto in quanto risultava idoneo allo scopo.

I risultati ottenuti dalle analisi microbiologiche evidenziano una costante presenza di batteri indicatori di contaminazione fecale, con picchi piuttosto elevati nei campionamenti di marzo e di novembre.

I risultati delle analisi chimiche confermano una costante presenza di valori elevatissimi di azoto nitrico e totale; l’azoto ammoniacale è sempre presente, ma i valori diminuiscono nel secondo semestre, mentre l’azoto nitroso è presente a valori generalmente più bassi (con un leggero aumento evidenziato nel primo semestre e nel campionamento di novembre).

Il fosforo totale e l’ortofosfato sono sempre presenti, ma ad un livello più contenuto rispetto ai valori di azoto totale e nitrico.
Si riscontra, altresì, una lieve presenza di sostanza organica biologicamente ossidabile (BOD5).
Nel solo mese di marzo è emersa una marcata presenza di solidi sospesi: questa evidenza potrebbe essere legata ad eventi piovosi verificatisi immediatamente prima del campionamento.

I tensioattivi sono stati rilevati solo nel campione di giugno.

In tutti i campioni sono presenti basse concentrazioni di solventi organici clorurati. Sono presenti anche diversi metalli sotto forma di metalli disciolti e totali, in particolare alluminio, arsenico, cromo, ferro, manganese, piombo, rame e zinco, evidenziando nel mese di marzo delle concentrazioni più elevate. Nello stesso campione è stata riscontrata la presenza di idrocarburi policiclici aromatici nella forma del benzo(a)pirene e del benzo(b)fluorantene; il solo benzo(a)pirene è stato poi trovato anche nel campione di novembre.

Di seguito vengono riportate le risultanze dello stato chimico e dello stato ecologico del Corpo Idrico in esame.

Per leggere i dati delle analisi accedi al PDF

Relazione_finale_Almone_2023_AG_timbrato (Scarica PDF)