Newsletter di marzo

Cari amici,

questa volta la nostra newsletter è un pressante sollecito rivolto a tutti voi ad inviare in massa la bozza di e.mail che segue alla Sindaca. Come leggerete le dimissioni prima del Direttore del Dipartimento Ambiente e poi dell’Assessore all’Ambiente stanno bloccando quanto era previsto per la Caffarella e, addirittura, come ci è stato comunicato dal Presidente della Commissione Ambiente del Campidoglio Daniele Diaco, sono drasticamente diminuiti i fondi destinati al recupero della Valle.

Contiamo pertanto sul vostro impegno per la salvaguardia del nostro parco inviando e facendo inviare a più gente possibile la bozza di e.mail che segue.

Saluti

La presidente – Rossana De Stefani

______________________________________________________________________

Alla Sindaca di Roma on. Virginia Raggi

e.mail: virginia.raggi@comune.roma.itlasindaca@comune.roma.it

Gentile Sindaca,

in seguito all’appello dell’associazione di volontariato Comitato per il Parco della Caffarella, già presentato alla S.V. in data 11 febbraio 2019, io sottoscritto/a

………………………………………………………………………………………..

Cognome e nome

esprimo grande preoccupazione che le dimissioni dell’Assessora all’Ambiente Pinuccia Montanari dell’8 febbraio scorso (a cui si aggiungono quelle del 12 dicembre 2018 del Direttore del Dipartimento Ambiente Rosalba Matassa) possano azzerare o ritardare gli interventi delle politiche ambientali in generale e in particolare quelle relative al Parco della Caffarella e alla riqualificazione del fiume Almone.

Mi riferisco specificatamente alla fruizione pubblica degli oltre 110.000 m2della valle della Caffarella con accesso da via Appia Antica, espropriati nel 2005, lasciati in uso agli ex proprietari e quindi ancora oggi inaccessibili.

Sono a rischio anche tutti gli interventi relativi all’acquisizione di 3 nuove particelle catastali della Caffarella sulle quali si era giàgiuntiad un accordo con la proprietà.

Con profondo sconcerto apprendo inoltre dal Comitato la notizia che l’importo di €1.599.000, stanziato alla fine del 2017 per le opere di riqualificazione della Caffarella per il triennio 2017-2019,si è improvvisamente ridotto a soli €300.000. La somma di €1.599.000 proviene da €1.000.000 che la Legge per Roma Capitale destinava alla riqualificazione ambientale e vegetazionale, più €599.000 aggiunti da questa Amministrazione alla fine del 2017. Ricordo che questa Amministrazione prese atto della presenza nelle casse comunali fin dal 2011 di €1.000.000,vincolati dalla Legge per Roma Capitale,solo dopo l’interrogazione d’iniziativa popolare del 22 giugno 2017, promossa dal Comitato per il Parco della Caffarella. Per queste opere di riqualificazione della Caffarella nel 2018 il Comitato, congiuntamente all’Ente Parco dell’Appia Antica, ha fornito ai tecnici del Servizio Giardini il proprio contributo per la definizione del Piano (si confronti comunicato e mappa comunale dei lavori).

Auspico pertanto che tutte le attività intraprese, per Romain generale e per la Caffarella in particolare, possano essere portate a compimento in tempi rapidi anche con il prossimo Assessore (il terzo in meno di tre anni!), in continuità con il precedente. Sarebbe grave ricominciare tutto da zero e sprecare altro tempo. Se ne è già sprecato molto, visto attendiamo da parecchie settimane la nomina del nuovo Direttore di Dipartimento e del nuovo Assessore da parte della S.V.

Distinti saluti.

Data e eventuale firma digitale

Scarica Versione in PDF

Total Page Visits: 2878 - Today Page Visits: 1